Logo Immagine Città Donna

Immagine città Donna

Image city Woman   Bildo urbo Virino

Donne molto diverse, diversissime, ma protagoniste femminili della storia e nella storia.

In comune, queste donne, hanno una data, il 4 dicembre, ma a modo loro sono tutte degli emblemi femminili.
La prima rappresenta la nobildonna milanese Marianna De Leyva, nata il 4 dicembre del 1575, costretta a farsi suora senza vocazione con il nome di Virginia, ossia la Monaca di Monza. Simbolo di una condizione femminile, tra scelte forzate e sudditanza all’autorità maschile, che oggi ci “sembra" appartenere solo a culture a noi lontane.
Di fianco a Marianna, Franca Viola, colei che nel 1966 rifiutando il matrimonio riparatore col suo stupratore avvia, suo malgrado ma con grande dignità, il percorso che cambierà definitivamente le norme italiane in materia. Franca, a dispetto dei denigratori, si sposerà con l’uomo che ama il 4 dicembre 1968.
Molto diverse le due donne in basso, ma assolutamente da ricordare, sempre.
A sinistra Zofia Kossak, polacca, che insieme a Wanda Filipowicz crea il 4 dicembre 1942 il Consiglio di Aiuto agli Ebrei, più noto con lo pseudonimo Zegota. Per questa sua attività sarà arrestata dai nazisti nel 1943 e spedita nel campo di concentramento di Auschwitz.
Al suo fianco Nilde Iotti, e credo che per noi italiani, giovani e non, il suo nome dovrebbe essere sufficiente a ricordarci la parte migliore della storia della nostra #Repubblica. La nostra prima donna presidente della Camera muore il 4 dicembre 1999.

Vai alla storia su  -  Vai alla pagina su

Copyright © 2015 design, contenuto sito e logo "Immagine città Donna" di SRM